Milan: Zlatan Ibrahimovic di Mbappé e PSG

Negli ultimi giorni, il 40enne attaccante del Milan, Zlatan Ibrahimovic, ha rilasciato un’intervista al quotidiano francese „L’Equipe”, richiamando alcuni momenti della sua carriera al Paris Saint-Germain ed ha raccontato sui suoi programmi per il futuro. „Normalmente, a 40 anni sei a casa tua, ti accendi un sigaro e ripensi con soddisfazione alla carriera che hai fatto. Ma io non sono ancora pronto per fumarmi il sigaro„. 

Lo svedese ha parlato del suo enorme orgoglio per essere stato dal PSG, ritendendo gli anni passati in Francia molto belli. Nonostante non è stato facile, è stata un’esperienza fantastica. Gli piacciono i francesi e per lui Parigi è una città incredibile. “Ho lavorato tutti i giorni e sono fiero di quello che ho fatto al PSG. Ogni giorno, il club diventa sempre più grande e posso dire che anche io ho dato la mia parte, portando ciò che avevo imparato alla Juventus e al Milan. Non mi sono adattato io al PSG, è stato l’inverso. Il club quando mi prese voleva raggiungere il livello più alto, ma c’era tanto su cui lavorare. Sono orgoglioso di dire a me stesso che ero lì all’inizio, vedendo dove sono arrivati oggi”. 

Ibrahimovic ha svelato anche cosa ha consigliato a Mbappé sul suo futuro a Real Madrid: „Quale scelta prenderà? Dipende cosa vuole e cosa pensa. Io al Real Madrid ci sarei andato, ma se fossi un dirigente del PSG cercherei di trattenerlo. Solo lui deciderà. Mbappé me lo ha chiesto e io gli ho detto: ‘Al tuo posto andrei al Real’. Ho giocato in diversi paesi ed è così che sono cresciuto. Se resti sempre nel giardino di casa è più facile. Se vai in quelli degli altri è un’avventura”

Attuale stagione di Zlatan

La stagion 2021/2022 è stata caratterizzata da alti e bassi. Stefano Pioli lo ritinene un valore aggiunto della squadra, un punto di riferimento. Nella partita contro la Juventus ha avuto un infortunio. L’attaccante rossonero ha avvertito dolore al tendine d’Achille e ha chiesto la sostituzione. Dalle prime indiscrezioni sembra che il giocatore si sia fermato in tempo, il guaio non è muscolare come temuto all’inizio. Per Ibra, dunque, non dovrebbe essere nulla di grave. „Colpa del terreno di gioco che è molto duro„. Nelle 19 partite comunque lo svedese ha realizzato 8 gol. Ora il giocatore sarà costretto a saltare alcune partite ma speriamo diventi presto di nuovo il favorito nelle scommesse sportive

Powered By WordPress | Elegant Recipe Blog